Dal cablaggio strutturato agli impianti fotovoltaici

Probabilmente non tutti sanno che cosa voglia dire cablaggio strutturato ma sicuramente tutti sanno che cosa voglia dire installare impianti fotovoltaici a Rimini.

Questa breve premessa è solo per far capire che non tutto quello che produce ed assembra una azienda come Elettrocentro è semplice e di facile intuito, ma spesso ci si muove in un campo che la gente crede di capire ma che in realtà non capisce affatto, un ramo complesso e molto tecnologico che è interessante scoprire insieme.

Gli impianti elettrici così come i quadri elettrici, tutti sappiamo cosa siano, quindi spieghiamo brevemente che cosa significa cablaggio strutturato: Negli edifici moderni destinati ad uffici vengono realizzati impianti di cablaggio strutturato, destinati a supportare la realizzazione di tipi diversi di reti locali, inclusa ad esempio la rete telefonica. Gli impianti sono basati su cavi di categoria 5 o superiore e connettori RJ-45. I cavi hanno una lunghezza massima di 90 m, a cui vanno aggiunti 10 m per i cavi di permuta. Questo vincolo è dettato dalle caratteristiche della rete Ethernet.

Per ogni postazione da servire, vengono posati uno o più cavi in apposite canalizzazioni nelle pareti, nei controsoffitti o nei pavimenti dell'edificio, fino a raggiungere un armadio di distribuzione di piano (nel gergo del cablaggio strutturato, Floor Distributor o FD), solitamente si tratta di un rack standard da 19 pollici, che può ospitare sia permutatori che apparati attivi.

Questi cavi sono attestati da una parte in un pannello di permutazione nell'armadio, dall'altra in una placca a muro o a pavimento in prossimità della postazione utente. Collegando un cavo di permuta dal calcolatore alla presa a muro, e un altro dal permutatore ad un apparato di rete (come un hub o uno switch), si crea un collegamento elettrico che permette di collegare il calcolatore alla rete.

Nel caso le dimensioni dell'edificio non permettano di servire tutte le utenze con un solo FD, i vari FD vengono collegati ad un armadio di edificio (Building Distributor, BD), tramite cavi in rame e/o in fibra ottica, anche questi attestati in permutatori.

Allo stesso modo, i diversi edifici di un campus sono collegati ad un armadio di permutazione di campus, o Campus Distributor, CD.

I locali che ospitano gli armadi di distribuzione dovrebbero avere caratteristiche adeguate per alimentazione elettrica (meglio se protetta da un gruppo di continuità), condizionamento, controllo d'accesso (sono luoghi privilegiati per intrusioni o per provocare malfunzionamenti della rete).


Grazie a Wikipedia per l'inesauribile fonte di precise informazioni.

Cerca nel Sito

Elettrocentro 2 srl TARGET: Impianti elettrici - Impianti di rivelazione incendio - Cablaggio strutturato - Impianti telefonici - Impianti di rifasamento
Contatti Tel. +39 0541 330041
Fax +39 0541 330139
Direzione: dir@elettrocentro2.com
Uff. Tecnico: ufftec@elettrocentro2.com
info@elettrocentro2.com
 Reg. Imp. RN.8021
R.E.A. RN 214163
Cap. Soc. € 110.000,00

Interamente versato
Sede Via Mantani, 7
47814 Bellaria Igea Marina
Rimini - Italia
P.IVA 01743410407
Privacy & Cookies Policy